Golden Nugget Casino Hotel – Resort a Las Vegas

golden nuggetIl Golden Nugget Las Vegas è un hotel di lusso con sala da gioco. Si trova nella Freemont Street Experience di Las Vegas ed è di proprietà della Landry’s INC. Si tratta del casinò più grande della zona centrale di Sin City con la bellezza di 2419 camere, suite comprese.

La casa da gioco del Golden Nuggets non significa solo gambling, ma indica anche tradizione; trattandosi del casinò più vecchio di Las Vegas. Il giocatore potrà quindi immergersi in un ambiente dove il vecchio e il nuovo si incontrano per offrire un’esperienza indimenticabile.

Le slot machine della sala da gioco sono tra le migliori e quelle con la tecnologia più avanzata. Le puntate possono partire da un minimo di un centesimo di dollaro permettendo così un gioco confortevole anche a quegli utenti che giocano per la prima volta. Anche l’offerta dei giochi da tavolo è buona, con il mini baccarat, craps, blackjack, la rouelette e tanti altri.

Il Casinò Golden Nugget Las Vegas Resort

Il poker riveste un ruolo di primo piano all’interno del Golden Nuggets dato che ben 13 tavoli; per non fumatori sono riservati per questo gioco di carte. È possibile giocare a tutti i livelli, dal gambler alle prime armi fino al poker master. Per chi si intrattiene sul tavolo di poker per oltre 4 ore;  lo staff del casinò offre $10 da spendere nel reparto ristorazione. Inoltre, è possibile usufruire di lezioni gratuite di poker ogni giorno dalle 10 del mattino.

Storia del Golden Nugget Casino

Il Golden Nuggets Las Vegas è stato edificato nel 1946 diventando così uno dei casinò più vecchi della città. Col passare degli anni la struttura è andata crescendo con l’apertura della prima torre dell’albergo nel 1977, una seconda nel 1984 e la terza che venne inaugurata nel 1989. EsGolden Nugget Vegassendo appartenuto a diversi proprietari, Il Golden Nuggets viene finalmente acquistato dalla Landry’s INC nel febbraio del 2005; cambio di proprietà che significò un investimento di 100 milioni di dollari per un progetto di rinnovamento terminato a fine 2006.

  • Il complesso viene ulteriormente ampliato nel dicembre 2007 con una spesa di circa 70 milioni di dollari e un conseguente aumento dell’offerta di eventi, intrattenimento e zone dedicate alla ristorazione. Con un investimento di 150 milioni di dollari, nel novembre del 2009 il Golden Nuggets; vede aumentare il numero di camere nella sezione alberghiera a 500. Un investimento importante per la promozione del turismo. Anche il Golden Nugget è entrato a far parte del panorama collettivo grazie al cinema; la televisione e i video games.

La casa da gioco appare nel famoso film di James Bond, Agente 007 – Una cascata di diamanti, in Smoking Aces o nel film Next con Nicholas Cage. Per quanto riguarda la televisione, il Golden Nuggets appare in un episodio della serie nel 1955 Alfred Hitchcock presenta o in The Casino, un reality show mandato in onda sul canale Fox. La piscina del resort e la vasca degli squali sono apparse in un episodio di CSI; Scena del Crimine. I videogiochi che si sono ispirati al Golden Nuggets in un modo o nell’altro; sono il famosissimo Street Fighter II, Fallout: New Vegas e altri.

Attrazioni Golden Nuggets

golden nugget casino

Il Golden Nugget presenta una serie di aspetti che lo rendono una delle tappe fondamentali se ci si reca a Las Vegas. Come suggerisce il nome stesso, pepita d’oro; nel resort è possibile ammirare la famosa Hand of Faith (o Mano della Fede); la più grossa pepita al mondo in esposizione dal peso di 27.2 kg e 46 cm di spessore. La pepita d’oro venne scoperta in Australia ed è presentata al pubblico dal 1981.

Un’altra curiosità del Golden Nuggets è che il vecchio cartello indicante l’ingresso alla sezione alberghiera; sul lato della strada Fremont, è stato rimosso nel 1984 durante lavori di restauro ed è attualmente in possesso della YESCO, la compagnia che si specializza in cartelloni pubblicitari elettronici. La parte del complesso che è venuta alla luce per ultima è stata edificata tenendo conto di due aquari, dei quali il più grande è rivolto verso la vasca degli squali. Si tratta di veri squali, non le solite esagerazioni per incrementare gli introiti!

  • I clienti del Golden Nugget non rischieranno di non vedere soddisfatte le proprie aspettative quando arriverà il momento di mangiare. Il resort può infatti contare su cinque ristoranti di recente inaugurazione nella parte più moderna della struttura: si tratta del Grotto Ristorante, Vic & Anthony’s steakhouse, Lillie’s Asian Cuisine, Red Suhi e la Chart House. Quest’ultimo permette di assaporare le pietanze mentre si ammira uno dei due acquari.

Tariffe Speciali al Golden Nuggetsgolden nuggets

Le offerte del Golden Nuggets riguardano soprattutto la prenotazione delle camere d’albergo. Per esempio, per i clienti che scegliessero l’opzione di prenotare online dalla webpage ufficiale del resort, sarà possibile usufruire di tariffe eccezionali; come la permanenza presso una camera con tutti i confort immaginabili per appena $49 a notte. Inoltre, prenotare dalla pagina internet consente di ricevere i coupon Golden Value per un valore di $140, coupon che possono essere utilizzati nel reparto ristorazione, offerte di gioco e tanto altro. Altra promozione del Golden Nugget è l’offerta chiamata “Web Special Offer”; valida fino al 30 aprile, con tariffe di appena $42 a notte. Davanti ad offerte di questo genere non bisogna perdere un secondo e prenotare il prima possibile!

Sicurezza nel Gioco

Il Golden Nuggets opera sulla profonda convinzione che giocare debba essere un momento di svago; da svolgersi con responsabilità e sicurezza. Per poter garantire il compimento di questa regola, lo staff del casinò si occupa di impartire un corso che possa assicurare un profondo conoscimento e una sensibilizzazione sulla patologia da gioco d’azzardo anche da parte dei nuovi assunti. In aggiunta, il casinò mette a disposizione un numero di telefono da contattare in caso questo problema diventi reale.

Golden Nugget Casino Hotel – Resort a Las Vegas ultima modifica: 2017-02-11T10:31:19+00:00 da Mirko Mendez